Sia per la pesca in mare che per le acque interne può risultare molto utile avere sempre un lungo guadino che sia d’aiuto nel salpare le prede sia piccole che grandi. A volte però un guadino telescopico di marca può raggiungere prezzi eccessivi; leggendo questa guida scoprirai come costruirne uno in maniera artigianale.

Occorrente
Vecchia canna
Testa guadino
Nastro telato
Colla

Il guadino telescopico è un elemento molto importante in una battuta di pesca, per questo motivo quello che andrai a costruire deve possedere due caratteristiche fondamentali, la robustezza che deve permettere di alzare dall’acqua prede di stazza e la leggerezza, che dovrà permetterti di avere la precisione necessaria nel guadinare.

Avrai bisogno di un vecchio guadino, dal quale dovrai smontare la parte apicale comprendente il cerchio di metallo e la rete ed inoltre dovrai prendere una vecchia canna fissa telescopica, di almeno 4 metri, che non utilizzi più perché troppo datata. Smonta il tappo della canna ed estrai le sezioni di punta, che sono le più fragili.

Una volta estratte le sezioni, prova ad inserire l’innesto del coppo del vecchio guadino, sulla tua canna. Se non riesci ad inserirlo dovrai eliminare un’altra sezione, o meglio, con l’aiuto di una sega eliminare i centimetri in eccesso. A questo punto inserisci il coppo e riempi gli spazi vuoti con dell’abbondante silicone a freddo.

Come ultima fase di lavoro dovrai acquistare del nastro adesivo telato ed andare ad irrobustire la parte superiore di tutti gli snodi della tua canna. In questo modo eviterai fastidiose spaccature. Se ti va puoi acquistare della carta adesiva colorata e rivestire il tuo nuovo guadino rendendolo ancora più personalizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *