Cucina

Come Conservare il Timo

In questa guida saranno esposti i metodi per conservare il timo in modo da mantenerne intatte le proprietà.

Cosa serve per completare questa guida:
– timo
– sacchetto di plastica
– frigorifero
– barattolo di vetro ermetico

Il timo è un’erba aromatica dal sapore forte e leggermente amarognolo. Esistono diverse varietà ma quella più usata in cucina è quella caratterizzata da foglie più piccole.

E’ consigliabile acquistare una piantina di timo, in quanto essa è di facile coltivazione ed è inoltre perenne, quindi farà sempre nuovi rametti, anche dopo che si saranno recisi quelli vecchi.

Se invece si acquista il timo reciso, bisogna conservarlo all’interno di un sacchetto di plastica e riporlo dentro al frigorifero. In questo modo il timo si manterrà fresco per alcuni giorni. Meglio ancora se di dispone di una macchina per sottovuoto e dei relativi sacchetti, visto che la conservazione sottovuoto permette di aumentare la durata.

Se, invece, lo si acquista essiccato, bisogna conservarlo all’interno di un vasetto di vetro ermetico, e tenerlo al riparo da fonti di luce e di calore. In questo caso non è necessario conservarlo in frigo.